Autore: mondolavoro

Configurabilità del mobbing: non sufficienti provate condotte datoriali illegittime

La Cassazione Civile, Sezione Lavoro, con ordinanza 11 luglio 2022, n. 21865, ha ritenuto che, ai fini della configurabilità di un’ipotesi di mobbing, non è condizione sufficiente l’accertata esistenza di una dequalificazione o di plurime condotte datoriali illegittime, essendo a tal fine necessario che il lavoratore alleghi e provi, con ulteriori e concreti elementi, che i comportamenti datoriali siano il frutto di un disegno persecutorio unificante, preordinato alla prevaricazione, dovendosi ritenere necessaria la sussistenza dell’elemento obiettivo, integrato da una pluralità di comportamenti del datore di lavoro, e di quello soggettivo dell’intendimento persecutorio del datore medesimo: ne consegue che, nell’ipotesi in cui il lavoratore chieda il risarcimento del danno patito alla propria integrità psico-fisica in conseguenza di una pluralità di comportamenti del datore di lavoro e dei colleghi di lavoro di natura asseritamente persecutoria, il giudice del merito è tenuto a valutare se i comportamenti denunciati possano essere considerati vessatori e modificanti per il lavoratore e se siano causalmente ascrivibili a responsabilità del datore che possa esserne chiamato a risponderne nei limiti dei danni a lui specificamente imputabili.

Astensione dal lavoro solo dopo il parto: documentazione sanitaria soltanto al datore di lavoro

L’Inps, con circolare n. 106 del 29 settembre 2022, ha offerto nuove indicazioni per la fruizione della flessibilità del congedo di maternità e per l’esercizio della facoltà di astenersi dal lavoro esclusivamente dopo l’evento del parto. Nello specifico, viene meno l’obbligo di produrre all’Istituto la documentazione sanitaria che attesti l’assenza di pregiudizio per la salute della gestante e del nascituro per continuare l’attività lavorativa nel corso dell’ottavo e del nono mese di gravidanza; permane, invece, l’obbligo di produrre tale documentazione sanitaria ai datori di lavoro e ai committenti.

Bonus 200 euro: domande in scadenza oggi per i lavoratori domestici

L’Inps, con comunicato stampa del 29 settembre 2022, ha ricordato che, per i lavoratori domestici iscritti alla Gestione dei lavoratori domestici dell’Inps alla data del 18 maggio 2022, con uno o più rapporti attivi alla stessa data, il termine ultimo per la presentazione delle domande per l’indennità una tantum di 200 euro prevista dal Decreto Aiuti è oggi, 30 settembre 2022.
La domanda può essere trasmessa:

– dal portale www.inps.it, collegandosi alla sezione “Punto d’accesso alle prestazioni non pensionistiche”, raggiungibile dall’homepage del sito, seguendo il percorso “Prestazioni e servizi” > “Servizi” > “Punto d’accesso alle prestazioni non pensionistiche”;

– tramite il servizio di Contact Center Multicanale, telefonando al numero verde 803.164 da rete fissa (gratuitamente) oppure al numero 06.164164 da rete mobile (a pagamento, in base alla tariffa applicata dai diversi gestori);

– attraverso gli istituti di patronato.

Mondo Lavoro Srl
Piazza IV Novembre, 5 20025 Legnano
CF e PIVA 02478290121

Lavora con noi

Il nostro successo quotidiano dipende dalla qualità delle persone che lavorano nel nostro Studio, è per questo che crediamo nel valore e nel potenziale umano.
Essendo le nostre realtà in continua espansione siamo sempre pronti ad investire su nuove risorse.
Entra a far parte del nostro Team! Inviaci il tuo curriculum vitae, valuteremo con attenzione la tua candidatura con l’obiettivo di coinvolgerti nelle nostre ricerche di personale.






    ALLEGA CURRICULUM VITAE

    Esprimo il consenso al trattamento dei miei dati personali al fine che venga fornito il servizio o eseguita la prestazione richiesta

    Lavora con noi
    Close