Riscossione prorogata al 31 dicembre 2020: Decreto in G.U.

È stato pubblicato sulla G.U. n. 260 del 20 ottobre 2020 il D.L. 129 del 20 ottobre 2020, che proroga fino al 31 dicembre 2020:

– la sospensione delle attività di notifica di nuove cartelle di pagamento, del pagamento delle cartelle precedentemente inviate e degli altri atti dell’agente della riscossione;

– il periodo durante il quale si decade dalla rateizzazione con il mancato pagamento di 10 rate consecutive del piano di dilazione, anzichè di 5;

– gli obblighi di accantonamento derivanti dai pignoramenti presso terzi effettuati dall’agente della riscossione e dai soggetti iscritti all’Albo per l’accertamento e riscossione delle entrate degli enti locali aventi ad oggetto le somme dovute a titolo di stipendio, salario, altre indennità relative al rapporto di lavoro o di impiego, comprese quelle dovute a causa di licenziamento, nonché a titolo di pensione, di indennità che tengono luogo di pensione o di assegni di acquiescenza.

I versamenti oggetto di sospensione devono essere effettuati, in unica soluzione, entro il 31 gennaio 2021.

Inoltre, il Decreto differisce di 12 mesi il termine entro il quale avviare la notifica delle cartelle di pagamento accumulatesi e proroga di 2 anni i termini per notificare gli atti relativi all’anno 2020.

logo