Richiesta pagamento TFR all’INPS

La Cassazione – con sentenza del 31 agosto 2021, n. 23591 – ha stabilito che il lavoratore non può richiedere il pagamento del TFR all’INPS se non ha agito in via esecutiva contro l’ex socio della società in accomandita semplice.

Al riguardo, la Suprema Corte ha ricordato che la responsabilità per i debiti contratti durante la partecipazione alla società non viene meno con la cessazione della qualifica di accomandatario: nel caso in specie, non è stato possibile accettare la richiesta del lavoratore, in quanto lo stesso non ha soddisfatto l’onere di dimostrare l’insufficienza delle garanzie patrimoniali.

logo