Obbligo Green Pass per ristoranti, spettacoli, piscine, palestre e sale gioco

Nella seduta di ieri sera, 22 luglio 2021 , il Consiglio dei Ministri ha approvato un decreto-legge contenente le nuove regole restrittive anti-Covid, subordinando l’accesso ad alcune attività sociali ed economiche al possesso del cd. “Green Pass”, la proroga dello stato di emergenza al 31 dicembre 2021 ed ulteriori norme in materia di “colorazione” delle Regioni. 

In particolare:

STATO DI EMERGENZAÈ stato prorogato fino al 31 dicembre 2021.
GREEN PASSA partire dal prossimo 6 agosto, per poter accedere alle seguenti attività o ambiti occorrerà essere in possesso di una certificazione verde Covid-19 (Green Pass), comprovante l’inoculamento almeno della prima dose vaccinale Sars-CoV-2 o la guarigione dall’infezione da Sars-CoV-2 (validità 6 mesi), oppure aver effettuato un test molecolare o antigenico rapido con risultato negativo al virus Sars-CoV-2 (validità 48 ore):Servizi per la ristorazione svolti da qualsiasi esercizio per consumo al tavolo al chiusoSpettacoli aperti al pubblico, eventi e competizioni sportiviMusei, altri istituti e luoghi della cultura e mostrePiscine, centri natatori, palestre, sport di squadra, centri benessere, anche all’interno di strutture ricettive, limitatamente alle attività al chiusoSagre e fiere, convegni e congressiCentri termali, parchi tematici e di divertimentoCentri culturali, centri sociali e ricreativi, limitatamente alle attività al chiuso e con esclusione dei centri educativi per l’infanzia, i centri estivi e le relative attività di ristorazioneAttività di sale gioco, sale scommesse, sale bingo e casinòConcorsi pubblici.DiscotecheÈ istituito un fondo per i ristori alle sale da ballo che rimangono chiuse.Sanzioni
In caso di violazione scatta una sanzione da 400 a 1.000 euro a carico sia dell’esercente, sia dell’utente. Qualora la violazione fosse ripetuta per tre volte in tre giorni diversi, l’esercizio potrebbe essere chiuso da 1 a 10 giorni.
ZONE A COLORIDal 1° agosto cambiano i parametri in base ai quali le Regioni saranno collocate in zona bianca, gialla arancione o rossa. Fermo restando il criterio dell’incidenza dei contagi, il criterio guida per il cambio di colore sarà il tasso di ospedalizzazione in area medica e in terapia intensiva dei pazienti affetti da Covid-19.
TAMPONI A PREZZO RIDOTTOSarà definito un protocollo d’intesa con le farmacie e con le altre strutture sanitarie al fine di assicurare fino al 30 settembre 2021 la somministrazione di test antigenici rapidi a prezzi contenuti che tengano conto dei costi di acquisto.
logo