Voluntary disclosure per ex frontalieri ed ex iscritti all’AIRE

L’Agenzia delle Entrate, con provvedimento n. 110482 del 1° giugno 2018, ha reso noto che è stato approvato, unitamente alle relative istruzioni, il modello per la richiesta di accesso alla procedura di regolarizzazione delle attività depositate e delle somme detenute all’estero ai sensi dell’articolo 5-septies del decreto legge 16 ottobre 2017, n. 148, convertito, con modificazioni, dalla legge 4 dicembre 2017, n. 172.  In particolare, il modello può essere utilizzato dalle persone fisiche fiscalmente residenti in Italia in precedenza residenti all’estero e iscritte all’Anagrafe degli italiani residenti all’estero (AIRE) o che abbiano prestato la propria attività lavorativa in via continuativa all’estero in zona di frontiera o in Paesi limitrofi, che intendono avvalersi della procedura per regolarizzare le violazioni degli obblighi di dichiarazione di cui all’articolo 4, comma 1, del decreto legge 28 giugno 1990, n. 167, nonché degli obblighi dichiarativi ai fini delle imposte sui redditi e dell’imposta sul valore delle attività finanziarie all’estero (IVAFE), relative alle attività depositate ed alle somme detenute sui conti correnti e sui libretti di risparmio all’estero alla data del 6 dicembre 2017 (data di entrata in vigore della legge n. 172 del 2017), se derivanti da redditi di cui all’articolo 6, comma 1, lettere c) e d), del decreto del Presidente della Repubblica 22 dicembre 1986, n. 917, o dalla vendita di immobili detenuti nello Stato estero di prestazione della propria attività lavorativa in via continuativa.

logo