Ritardo per assunzione di antidepressivi: legittimo il licenziamento per giusta causa

La Corte di Cassazione, Sezione Lavoro, con sentenza 4 aprile 2018, n. 8386, ha ritenuto legittimo il licenziamento per giusta causa del dipendente che, addormentatosi a causa dell’assunzione di farmaci antidepressivi, inizia tardi il suo turno. L’assunzione di farmaci antidepressivi prima dell’inizio del turno, alla luce degli effetti che questi avrebbero potuto determinare, è valutata non alla stregua di una condotta illecita fra le altre disciplinarmente rilevanti oggetto di contestazione, ma quale circostanza indicativa di un chiaro elemento di intenzionalità nella realizzazione del fatto addebitato

logo