Prestazioni assistenziali e obblighi Regioni per la tutela dell’identità disagiati

Il Garante per la protezione dei dati personali – con Newsletter del 10 settembre 2021, n. 481 – ha affermato che i dati di coloro che richiedono benefici economici vanno protetti in modo particolare per non rivelare la condizione di disagio economico e sociale delle persone interessate.

In tal senso, il Garante ha sanzionato la Regione Lombardia per aver diffuso sul sito web istituzionale i dati personali di più di centomila studenti, che avevano richiesto borse di studio statali o sussidi economici per l’acquisto di libri di testo, dotazioni tecnologiche e strumenti per la didattica.

Tenuto conto che per accedere al contributo occorreva essere in possesso di un valore ISEE non superiore a circa € 15.000 e l’entità dei benefici era minima (sotto ad € 1.000) la diffusione on line aveva come effetto immediato quello di rivelare la condizione di disagio economico degli interessati.

logo