Pagamento tempestivo dei crediti retributivi: sì alla trattenuta dei contributi da versare

La Cassazione Civile, Sezione Lavoro, con ordinanza 15 luglio 2019, n. 18897, ha stabilito che, in tema di contributi previdenziali, quando il datore di lavoro corrisponde tempestivamente i crediti retributivi può legittimamente operare la trattenuta dei contributi da versare all’ente previdenziale; non può farlo, invece, in caso di intempestività, da valutarsi con riferimento al momento di maturazione dei crediti e non a quello di accertamento giudiziale degli stessi, sicché in detta ipotesi il credito retributivo del lavoratore si estende automaticamente alla quota contributiva a suo carico.

logo