L’infortunio in itinere con mezzo proprio non esenta il datore da responsabilità

La Cassazione Civile, Sezione Lavoro, con sentenza 11 ottobre 2019, n. 25689, ha escluso che l’autorizzazione all’uso del mezzo proprio si configuri ex se quale causa destinata, in ipotesi di infortunio lavorativo, a esonerare la datrice di lavoro da ogni responsabilità connessa all’uso del mezzo; l’obbligo di sicurezza che fa capo alla parte datoriale implica la necessità per quest’ultima di farsi carico della valutazione del rischio connesso a specifiche modalità di esecuzione della prestazione pretese in relazione all’utilizzazione del veicolo di proprietà al quale il dipendente è stato autorizzato.

logo