Legittimo il licenziamento se la gravidanza interviene durante il preavviso

La Cassazione Civile, Sezione Lavoro, con ordinanza 3 aprile 2019, n. 9268, ha ritenuto valido il licenziamento intimato alla dipendente se la gravidanza interviene durante il preavviso lavorato. Il provvedimento con efficacia posticipata diventa, infatti, definitivo se l’interessata non ne chiede la sospensione per intervenuta modifica dello stato di salute, perfezionandosi il recesso, quale negozio unilaterale recettizio, nel momento in cui la manifestazione di volontà del datore di lavoro recedente giunge a conoscenza del lavoratore, anche se l’efficacia viene differita a un momento successivo.

logo