Lavoratori impatriati: non rileva l’appartenenza al medesimo gruppo societario

L’Agenzia delle entrate, con risoluzione n. 72/E del 26 settembre 2018, ha precisato che, ai fini della fruibilità dell’agevolazione fiscale prevista a favore dei soggetti impatriati in possesso di laurea, non rileva il fatto che l’attività lavorativa svolta all’estero sia stata prestata con società appartenenti allo stesso gruppo, ma è sufficiente che siano autonomi i rapporti contrattuali con il gruppo multinazionale.

logo