Lavoratori disabili: parità di trattamento in materia di occupazione

|

La Corte di Giustizia dell’Unione Europea – con sentenza del 10 febbraio 2020, causa n. C-485/20 – ha fornito dei chiarimenti in merito al quadro generale per la parità di trattamento in materia di occupazione e di condizioni di lavoro con particolare riferimento al licenziamento di un lavoratore a causa della sua disabilità.

Al riguardo, la CGUE ha ricordato che il datore di lavoro deve attuare dei provvedimenti che consentano al disabile di conservare la sua occupazione, come ad esempio un trasferimento ad un altro posto di lavoro.

Al contempo, la Direttiva n. 2000/78 precisa che non si può obbligare il datore di lavoro ad adottare provvedimenti che gli impongano un «onere sproporzionato».

A tal proposito, per determinare se le misure in questione diano luogo a oneri sproporzionati, è necessario tener conto in particolare dei costi finanziari che esse comportano, delle dimensioni e delle risorse finanziarie dell’organizzazione o della possibilità di ottenere fondi pubblici o altre sovvenzioni.

In ogni caso, la possibilità di assegnare una persona disabile ad un altro posto di lavoro esiste solo in presenza di almeno un posto vacante che il lavoratore interessato è in grado di occupare.

Mondo Lavoro Srl
Piazza IV Novembre, 5 20025 Legnano
CF e PIVA 02478290121

Lavora con noi

Il nostro successo quotidiano dipende dalla qualità delle persone che lavorano nel nostro Studio, è per questo che crediamo nel valore e nel potenziale umano.
Essendo le nostre realtà in continua espansione siamo sempre pronti ad investire su nuove risorse.
Entra a far parte del nostro Team! Inviaci il tuo curriculum vitae, valuteremo con attenzione la tua candidatura con l’obiettivo di coinvolgerti nelle nostre ricerche di personale.






    ALLEGA CURRICULUM VITAE

    Esprimo il consenso al trattamento dei miei dati personali al fine che venga fornito il servizio o eseguita la prestazione richiesta

    Lavora con noi
    Close