Integrazione salariale per processi di riorganizzazione e situazioni di particolare difficoltà economica

L’INPS – con Messaggio 31 marzo 2022, n. 1459 – ha illustrato:

  • i contenuti dell’intervento straordinario di integrazione salariale per processi di riorganizzazione e situazioni di particolare difficoltà economica,
  • le condizioni di accesso alla prestazione,

fornendo le relative istruzioni procedurali e operative.

In “Sistema UNICO”, nell’ambito del codice intervento 333, è stato istituito il seguente apposito codice evento: 145 – processi di riorganizzazione e situazioni di particolare difficoltà economica – art. 44, comma 11-ter.

Ai fini del monitoraggio e della rendicontazione della spesa, sono istituiti gli appositi codici di conguaglio del flusso UniEmens e i relativi conti.

In merito alle modalità di esposizione delle prestazioni da porre a conguaglio e del contributo addizionale da versare, relativi agli interventi di CIGS autorizzati ai sensi dell’art. 44, comma 11-ter , del D.Lgs n. 148/2015, i datori di lavoro opereranno come segue:

  • successivamente all’autorizzazione al conguaglio delle prestazioni anticipate, all’interno dell’elemento DenunciaAziendale /ConguagliCIG/ CIGAutorizzata/ CIGStraord/ CongCIGSACredito/ CongCIGSAltre/ CongCIGSAltCaus, valorizzeranno il nuovo codice causale “L090”, avente il significato di “conguaglio CIGS D.Lgs. n. 148/2015 art.44, comma 11 ter ”, relativo ad autorizzazione soggetta o meno al contributo addizionale.

Per l’esposizione degli importi dovuti a titolo di contributo addizionale, i datori di lavoro utilizzeranno il nuovo codice causale “E608”, avente il significato di “Ctr. addizionale CIG straordinaria D.Lgs. n. 148/2015, art.44, comma 11-ter ” presente nell’elemento CongCIGSCausAdd.

logo