Indicazioni per la dose di richiamo in soggetti vaccinati all’estero

Il Ministero della Salute – con Circolare del 4 novembre 2021, prot. n. 50269 – ha fornito alcune indicazioni per la dose di richiamo in soggetti vaccinati all’estero con un vaccino non autorizzato da EMA, precisando che tale individuo può ricevere una dose di richiamo con vaccino a m-RNA nei dosaggi autorizzati per il “booster” (Pfizer/BioNTech oppure Spikevax di Moderna) a partire da 28 giorni e fino a un massimo di 6 mesi (180 gg) dal completamento del ciclo primario, al fine di ottenere il Green pass.

Superato il termine massimo di 6 mesi dal completamento del ciclo primario con vaccino non autorizzato da EMA, così come in caso di mancato completamento dello stesso, è possibile procedere con un ciclo vaccinale primario completo con vaccino a m-RNA, nei relativi dosaggi autorizzati.

logo