Indennità COVID-19: gestione dei riesami

L’Inps, con messaggio n. 734 del 19 febbraio 2021, a seguito del completamento della prima fase di gestione centralizzata delle domande, ha fornito istruzioni per la gestione delle istruttorie relative agli eventuali riesami presentati dai richiedenti, le cui istanze di indennità COVID-19 siano state respinte per non aver superato i controlli inerenti all’accertamento dei requisiti normativamente previsti.

Nell’allegato 1 al messaggio sono riportati il dettaglio delle motivazioni di rifiuto della concessione dell’indennità e la documentazione richiesta al cittadino qualora intenda chiedere il riesame dell’esito di reiezione. Il termine per la richiesta del riesame è di 20 giorni a decorrere dalla pubblicazione del messaggio, o dalla data di notifica della reiezione, se successiva.

L’utente può inviare la documentazione attraverso il link “Esiti” nella stessa sezione del sito Inps in cui è stata presentata la domanda “Indennità 600/1000 euro”, ovvero alla Struttura territoriale di competenza attraverso la casella di posta istituzionale dedicata riesamebonus600.nomesede@inps.it, istituita per ogni Struttura territoriale Inps.

logo