Illegittimità del licenziamento del lavoratore reo di aver causato l’incidente

La Cassazione – con sentenza del 7 aprile 2021, n. 9305 – ha ritenuto meritevole di reintegra il lavoratore licenziato illegittimamente, reo di aver procurato un infortunio al collega: tale evento, infatti, non è imputabile al lavoratore licenziato, in quanto è stata ritenuta particolarmente rischiosa la procedura operativa voluta dall’azienda, che non ha consentito al lavoratore alla guida del carro elevatore di percepire la situazione di pericolo dell’operaio addetto allo sversamento.

A parere della Suprema Corte, dunque, non c’è imprudenza né imperizia del lavoratore incolpato, né le presunte pressioni esercitate dallo stesso, in qualità di rappresentante dei dipendenti per la sicurezza, al fine di nascondere una sua eventuale responsabilità.

logo