D.L. Riaperture e smart working semplificato

In data 10 giugno 2021 è stato approvato, alla Camera dei Deputati, il disegno di legge di conversione del D.L. 22 aprile 2021, n. 52, recante “Misure urgenti per la graduale ripresa delle attività economiche e sociali nel rispetto delle esigenze di contenimento della diffusione dell’epidemia da Covid-19”.

Il provvedimento – che passa, ora, all’esame del Senato – prevede, tra le altre cose, lo slittamento al 31 dicembre 2021 dello smart working cd. “semplificato”.

Il provvedimento proroga al 30 settembre 2021 i termini di validità dei documenti di riconoscimento e di identità nonché di permessi e titoli di soggiorno e dei documenti di viaggio.

Slitta al 31 dicembre 2021 anche la sorveglianza sanitaria eccezionale per i lavoratori fragili.

logo