Caporalato: sequestro preventivo e confisca obbligatoria sotto la lente della Fondazione studi

La Fondazione studi consulenti del lavoro, con approfondimento del 18 settembre 2020, ha evidenziato come, per eseguire la confisca obbligatoria (articolo 603-bis.2, c.p.) per contrastare l’azione dei soggetti che accumulano ricchezze attraverso lo sfruttamento del lavoro, sia necessario attendere l’irrevocabilità di una sentenza di condanna oppure di applicazione della pena, pronunciata per il reato di intermediazione illecita e sfruttamento del lavoro.

Nell’intervallo di tempo necessario per giungere a una sentenza di condanna definitiva, per evitare che il datore di lavoro disperda i beni propri e quelli dell’azienda, il giudice, già nella fase delle indagini preliminari, può disporre il sequestro preventivo (articolo 321, comma 2, c.p.p.).

logo