Ammortizzatori COVID: prime indicazioni sui nuovi termini decadenziali

L’Inps, con messaggio n. 4222 dell’11 novembre 2020, ha offerto indicazioni in ordine alle novità introdotte dal D.L. 149/2020 in tema di differimento dei termini decadenziali in materia di integrazione salariale, che integrano e modificano l’impianto normativo in materia di ammortizzatori sociali in costanza di rapporto di lavoro connessi all’emergenza epidemiologica da COVID-19, come da ultimo disciplinato dal Decreto Ristori. Infatti, l’articolo 12, comma 1, D.L. 149/2020, nell’abrogare la previsione di cui all’articolo 12, comma 7, D.L. 137/2020, differisce al 15 novembre 2020 i termini decadenziali di invio delle domande di accesso ai trattamenti collegati all’emergenza da COVID-19 di cui agli articoli da 19 a 22-quinquies, D.L. 18/2020, e di trasmissione dei dati necessari per il pagamento o per il saldo degli stessi, che, in applicazione della disciplina ordinaria, si collocano tra il 1° e il 30 settembre 2020. Pertanto, le strutture territoriali Inps provvederanno a definire le istanze (ad esempio, domande di trattamenti con inizio del periodo di sospensione o di riduzione dell’attività lavorativa ad agosto 2020), inviate dalle aziende oltre il termine del 30 settembre 2020, purché pervenute entro la data del 15 novembre 2020.

logo