Via libera dal CdM al Decreto Aiuti-quater: sostegni contro il caro energia

|

Nella tarda serata di ieri 10 novembre 2022 il Consiglio dei Ministri ha approvato il Decreto “Aiuti-quater”.

Di seguito gli interventi previsti:

  • la possibilità per le imprese di rateizzare fino a 36 tranche le bollette di luce e gas;
  • l’estensione a dicembre 2022 dei crediti d’imposta energetici;
  • nonché una revisione del Superbonus;
  • l’innalzamento del tetto del contante da 1.000 a 5.000 euro;
  • la riproposizione del credito d’imposta per l’adeguamento dei RT per il 2023;
  • un innalzamento della soglia per il welfare aziendale da 600 a 3.000 euro.

Vediamo nel dettaglio.

Rateizzazione delle bollette – La misura è destinata alle “imprese residenti in Italia” e concede la possibilità di rateizzare gli importi “eccedenti l’importo medio contabilizzato” nell’intero 2021 per i consumi:

  • effettuati dal “1° ottobre 2022 al 31 marzo 2023”
  • e fatturati entro il “31 dicembre 2023”.

Calcolare “l’importo medio contabilizzato” richiede uno sforzo per i consulenti non indifferente. Si spera venga rivisto tale approccio in corso di conversione. La rateizzazione decade, tuttavia, in caso di inadempimento di due rate anche non consecutive. È prevista la possibilità di ottenere la garanzia di Sace.

Revisione del Superbonus – Si anticipa la rimodulazione al 90 per cento per le spese sostenute nel 2023 per i condomini e si introduce la possibilità, anche per il 2023, di accedere al beneficio per i proprietari di singole abitazioni, a condizione che si tratti di prima casa e che i proprietari stessi non raggiungano una determinata soglia di reddito (15mila euro l’anno, innalzati in base al quoziente familiare).

Il superbonus si applica invece al 110 per cento fino al 31 marzo 2023 per le villette unifamiliari che abbiano completato il 30 per cento dei lavori entro il 30 settembre 2022.

Tetto al contante – Il tetto alla possibilità di pagare in contanti sale a 5.000 euro.

Bonus RT– Il Governo per incentivare l’utilizzo dei pagamenti elettronici rilancia il bonus fiscale per le partite Iva che installano un apparecchio per gli scontrini digitali. Per il 2023 è concesso un contributo per adeguare gli strumenti utilizzati per la memorizzazione e la trasmissione telematica degli scontrini. Il bonus, da utilizzare in compensazione come credito d’imposta, è pari al 100% della spesa sostenuta, per un massimo di 50 euro per ogni strumento e in ogni caso nel limite di spesa complessivo di 80 milioni.

Nuova soglia per il welfare aziendale – Sale da 600 a 3.000 euro la soglia dei fringe benefit esentasse che le aziende possono concedere ai dipendenti, sotto forma di beni, servizi o somme per pagare le utenze domestiche di acqua, luce e gas.

Liberalizzazione del gas rinviata al 2024 – Posticipo di un anno della fine della maggior tutela gas fissata a gennaio 2023 e allineata  alla scadenza prevista per la completa apertura del mercato elettrico (10 gennaio 2024). La stessa norma contiene poi un allungamento dei tempi previsti per il servizio di riempimento di ultima istanza degli stoccaggi a opera del Gse (dal 31 dicembre al 31 marzo 2023).

Sconto accise prorogato fino a dicembre – Il decreto Aiuti-quater contiene anche l’estensione dello sconto sui carburanti che sarà prolungato dal 19 novembre al 31 dicembre 2022. La norma prevede quindi che, fino a fine anno, le aliquote di accisa diventino:

  • per la benzina 487,40 euro per mille litri;
  • per gli oli da gas o gasolio usato come carburante 367,40 euro per mille litri;
  • per il gas di petrolio liquefatti (Gpl) usati come carburanti 182,61 euro per mille chilogrammi;
  • per il gas naturale usato per autotrazione, infine, zero euro per metro cubo.

Anche l’aliquota Iva applicata al gas naturale usato per autotrazione resta fissata al 5%.

Rinnovo del contratto degli insegnanti – Si stanziano ulteriori 100 milioni per il rinnovo del contratto del comparto istruzione e ricerca.

Mondo Lavoro Srl
Piazza IV Novembre, 5 20025 Legnano
CF e PIVA 02478290121

Lavora con noi

Il nostro successo quotidiano dipende dalla qualità delle persone che lavorano nel nostro Studio, è per questo che crediamo nel valore e nel potenziale umano.
Essendo le nostre realtà in continua espansione siamo sempre pronti ad investire su nuove risorse.
Entra a far parte del nostro Team! Inviaci il tuo curriculum vitae, valuteremo con attenzione la tua candidatura con l’obiettivo di coinvolgerti nelle nostre ricerche di personale.






    ALLEGA CURRICULUM VITAE

    Esprimo il consenso al trattamento dei miei dati personali al fine che venga fornito il servizio o eseguita la prestazione richiesta

    Lavora con noi
    Close