Verbale ispettivo per lavoratori in nero non suscettibile di autonoma impugnabilità

La Cassazione Civile, Sezione Lavoro, con ordinanza 12 giugno 2020, n. 11369, ha stabilito che il verbale di accertamento ispettivo relativo alla violazione delle norme sulla tutela del lavoro subordinato, pur notificato unitamente al preannuncio di sanzioni pecuniarie nella misura minima, non è suscettibile di autonoma impugnabilità in sede giurisdizionale, trattandosi di atto procedimentale inidoneo a produrre alcun effetto sulla situazione soggettiva del datore di lavoro.

logo