Sostegno del reddito e dell’occupazione per il personale delle Ferrovie dello Stato

La Corte di Cassazione, Sezione Lavoro, con sentenza 7 novembre 2018, n. 28465, ha ritenuto la qualificazione giuridica del rapporto di lavoro censurabile in sede di legittimità soltanto limitatamente alla scelta dei parametri normativi di individuazione della natura subordinata o autonoma del rapporto, mentre l’accertamento degli elementi, che rivelino l’effettiva presenza del parametro stesso nel caso concreto attraverso la valutazione delle risultanze processuali e che sono idonei a ricondurre le prestazioni ad uno dei modelli, costituisce apprezzamento di fatto che, se immune da vizi giuridici e adeguatamente motivato, resta insindacabile in Cassazione.

logo