Reddito di libertà per donne vittime di violenza: rettifica domande non accolte

L’Inps, con messaggio n. 4352 del 7 dicembre 2021, ha comunicato che, a parziale rettifica di quanto indicato nella circolare Inps n. 166/2021, tutte le domande relative al Reddito di libertà presentate e non accolte nel corso dell’anno per insufficienza di budget non saranno definitivamente scartate al 31 dicembre 2021. Pertanto, in caso di ulteriori finanziamenti nel corso del 2022, tali domande conserveranno la loro validità ai fini dell’accesso alle risorse e potranno essere esaminate e liquidate secondo l’ordine cronologico di presentazione. L’eventuale successivo accoglimento verrà comunicato tramite i contatti indicati nella domanda (il numero di cellulare o l’indirizzo e-mail).  

logo