Opzione donna: proroga maturazione requisiti della pensione anticipata

L’Inps, con messaggio n. 217 del 19 gennaio 2021, ha comunicato che, come previsto dalla Legge di Bilancio 2021, possono conseguire il trattamento pensionistico Opzione donna, secondo le regole di calcolo del sistema contributivo, le lavoratrici che entro il 31 dicembre 2020 abbiano maturato un’anzianità contributiva minima di 35 anni e un’età anagrafica minima di 58 anni, se lavoratrici dipendenti, e di 59 anni, se lavoratrici autonome.

Nel messaggio sono precisate le decorrenze 2021 del trattamento pensionistico, nei casi delle lavoratrici dipendenti e autonome la cui pensione è liquidata a carico dell’Ago e delle forme sostitutive della stessa, delle lavoratrici dipendenti la cui pensione è liquidata a carico delle forme esclusive dell’Ago e delle lavoratrici del comparto scuola.

logo