Non licenziabile il lavoratore allergico che denuncia l’impresa per mancato rispetto delle cautele

La Cassazione Civile, Sezione Lavoro, con sentenza 9 luglio 2019, n. 18410, ha ritenuto non licenziabile il lavoratore allergico se denuncia che l’impresa non rispetta le cautele imposte dal giudice. È escluso, infatti, qualsiasi intento calunnioso, in quanto, quando la lavoratrice ha sporto denuncia contro l’azienda, la stessa non ha mosso un’accusa nella consapevolezza della sua infondatezza, dal momento che il contenuto del provvedimento era già stato portato a conoscenza dell’azienda nelle sue parti essenziali dal legale della signora e che il datore di lavoro lo aveva prontamente impugnato.

logo