NASpI in forma anticipata e rioccupazione con contratto di collaborazione

L’Inps, con messaggio n. 4658 del 13 dicembre 2019, ha offerto chiarimenti sull’indennità di disoccupazione NASpI in forma anticipata e rioccupazione con contratto di collaborazione. L’Istituto ha chiarito che, nell’ipotesi di rioccupazione con contratto di collaborazione coordinata e continuativa nel periodo teorico di spettanza di una NASpI erogata in forma anticipata, qualora detto rapporto di collaborazione cessi durante il predetto periodo teorico, il collaboratore può accedere alla prestazione DIS-COLL, ma la stessa potrà essere riconosciuta, qualora ne ricorrano tutti i requisiti legislativamente previsti, per le sole mensilità che non si sovrappongono al periodo teorico di spettanza dell’indennità NASpI.

Nella diversa ipotesi in cui, invece, sempre a seguito di rioccupazione con contratto di collaborazione durante il periodo teorico di spettanza dell’indennità NASpI, il rapporto di collaborazione cessi dopo la fine del periodo teorico di spettanza della NASpI, la prestazione DIS-COLL potrà essere riconosciuta per tutto il periodo di spettanza, non essendovi sovrapposizione tra le 2 prestazioni di disoccupazione (NASpI anticipata e DIS-COLL) nel medesimo arco temporale.

logo