Lavoro subordinato: accertamento dei parametri normativi

La Corte di Cassazione, Sezione Lavoro, con sentenza 24 aprile 2018, n. 10077, ha stabilito che va riconosciuta la natura subordinata dell’attività lavorativa in ragione della natura elementare e routinaria della prestazione, caratterizzata dal rispetto di precisi orari di lavoro, dalla modalità di pagamento della retribuzione secondo una cadenza costante e dalla totale assenza di una struttura organizzativa facente capo ai lavoratori.

logo