Lavoratori italiani all’estero: in G.U. le retribuzioni convenzionali 2021

È stato pubblicato sulla G.U. n. 83 del 7 aprile 2021 il D.I. 23 marzo 2021 del Ministero del lavoro, di concerto col Mef, recante, per l’anno 2021, le retribuzioni convenzionali da prendere a base per il calcolo dei contributi dovuti per le assicurazioni obbligatorie dei lavoratori italiani operanti all’estero, ai sensi del D.L. 317/1987, e per il calcolo delle imposte sul reddito da lavoro dipendente, ai sensi dell’articolo 51, comma 8-bis, Tuir.

Sulle retribuzioni convenzionali va liquidato anche il trattamento ordinario di disoccupazione in favore dei lavoratori italiani rimpatriati.

Per i lavoratori per i quali sono previste fasce di retribuzione, la retribuzione convenzionale imponibile è determinata sulla base del raffronto con la fascia di retribuzione nazionale corrispondente, di cui alle tabelle allegate al Decreto.

I valori convenzionali individuati nelle tabelle, in caso di assunzioni, risoluzioni del rapporto di lavoro, trasferimenti da o per l’estero, nel corso del mese, sono divisibili in ragione di 26 giornate.

logo