La Cassazione rileva gli elementi identificativi della subordinazione

La Cassazione Civile, Sezione Lavoro, con sentenza 2 ottobre 2020, n. 21194, ha stabilito che è un lavoratore subordinato chi è inserito nel ciclo produttivo e nella struttura organizzativa da un significativo lasso temporale; elementi indicativi della subordinazione sono rilevabili nell’obbligatoria presenza nel luogo di lavoro per una durata minima di 8 ore, alla retribuzione fissa erogata mensilmente, all’inclusione nel piano ferie e alle modalità di espletamento dell’attività lavorativa, all’indicazione sul lavoro da svolgere e sulle priorità da rispettare e al potere direttivo esercitato da datore, essendo il dipendente sottoposto al controllo aziendale in ordine al proprio operato.

logo