Il nuovo Temporary Framework sugli aiuti di Stato per il contrasto degli effetti della guerra in Ucraina

La Commissione Europea – con Comunicazione C(2022) 1890 del 23 marzo 2022 – ha approvato un nuovo Temporary Framework sugli aiuti di Stato (operativo fino al 31 dicembre 2022), finalizzato a  consentire agli Stati membri di avvalersi pienamente della flessibilità prevista dalle norme sugli aiuti di Stato al fine di sostenere l’economia nel contesto dell’invasione dell’Ucraina da parte della Russia.

Il nuovo quadro consentirà agli Stati membri di:

  • concedere aiuti di importo limitato alle imprese colpite dall’attuale crisi o dalle relative sanzioni e controsanzioni;
  • garantire che le imprese dispongano di liquidità sufficiente;
  • compensare le imprese per i costi aggiuntivi sostenuti a causa dei prezzi eccezionalmente elevati del gas e dell’energia elettrica.

Gli Stati membri potranno introdurre regimi per concedere:

  • fino ad € 35.000 per le imprese colpite dalla crisi che operano nel settore agricolo, della pesca e dell’acquacoltura;
  • fino ad € 400.000 per le imprese colpite dalla crisi che operano negli altri settori.

Non è necessario che tale aiuto sia collegato a un aumento dei prezzi dell’energia, in quanto la crisi e le misure restrittive nei confronti della Russia colpiscono l’economia in vari modi, ad esempio provocando una perturbazione delle catene di approvvigionamento fisiche.

Tale sostegno può essere concesso in qualsiasi forma, comprese le sovvenzioni dirette.

logo