Falsa certificazione carichi di famiglia: licenziamento per giusta causa

La Corte di Cassazione, Sezione Lavoro, con sentenza 25 luglio 2016, n. 15322, ha ritenuto che debba considerarsi per giusta causa il licenziamento intimato al lavoratore che falsifichi la certificazione sui carichi di famiglia, anche se tale menzogna è pronunciata al momento della reintegra sul posto di lavoro e non dell’assunzione. Tale condotta del lavoratore ha leso irrimediabilmente il vincolo fiduciario con il datore di lavoro e legittima, quindi, il licenziamento per giusta causa.

logo