Enpacl: integrazione reddito di ultima istanza per i consulenti del lavoro

L’Enpacl, con notizia sul proprio sito, ha reso noto che il CdA, nella seduta del 13 novembre 2020, ha deliberato l’erogazione di un importo pari a 400 euro ad integrazione delle indennità di ultima istanza erogate dallo Stato per i mesi di marzo, aprile e maggio.

Tale indennità è destinata ai consulenti del lavoro, non cancellati, che abbiano già beneficiato delle indennità di cui all’articolo 44, D.L. 18/2020, e che non le abbiano restituite.

I beneficiari non devono presentare alcuna domanda: l’integrazione sarà corrisposta sul medesimo Iban già utilizzato per l’accredito delle indennità di ultima istanza.

logo