Durata legale preavviso: derogabile tramite clausole contrattuali

La Corte di Cassazione, Sezione Lavoro, con ordinanza 18 luglio 2018, n. 19080, in materia di recesso dal rapporto di lavoro, ha stabilito che la durata legale o contrattuale del preavviso è derogabile dall’autonomia delle parti, sicché è valida la clausola del contratto individuale che preveda un termine di preavviso per le dimissioni più lungo rispetto a quello stabilito dalla contrattazione collettiva, ove il lavoratore riceva, quale corrispettivo per tale deroga, l’attribuzione di benefici economici e di carriera.

 

logo