Consentito l’impiego di sistemi di elaborazione automatica dei dati sanitari

La Commissione per gli interpelli in materia di salute e sicurezza sul lavoro presso il Ministero del Lavoro, con risposta a interpello 28 maggio 2019 n. 4, ha chiarito che dal combinato disposto degli art. 25 e 53 D.Lgs. n. 81 del 9 aprile 2008 è consentito l’impiego di sistemi di elaborazione automatica dei dati per la memorizzazione di qualunque tipo di documentazione prevista dal medesimo decreto.

Per quanto concerne la custodia dei dati relativi alle cartelle sanitarie e di rischio inserite su un data base aziendale, sarà necessario adottare soluzioni concordate tra datore di lavoro e medico competente che, nel rispetto del segreto professionale e della tutela della privacy, garantiscano l’accessibilità ai suddetti dati soltanto al medico competente e non permettano né al datore di lavoro né all’amministratore di sistema di potervi accedere.

logo