Accertamento pregiudiziale sull’efficacia dei contratti collettivi: efficacia rafforzata della decisione della Cassazione

La Cassazione Civile, Sezione Lavoro, con sentenza 23 dicembre 2020, n. 29455, ha stabilito che, in tema di accertamento pregiudiziale sull’efficacia, validità e interpretazione dei contratti collettivi ex articolo 64, D.Lgs. 165/2001, il sindacato della Corte di Cassazione, adita con ricorso immediato in base all’articolo 64, comma 3, non è limitato alla decisione del giudice di merito sulla questione pregiudiziale, ma si estende, anche d’ufficio, ai presupposti di ammissibilità del subprocedimento ivi disciplinato, atteso che la sentenza della Cassazione mira alla rimozione erga omnes della situazione di incertezza sollevata e ha, ai sensi del comma 7, un’efficacia rafforzata sugli altri processi riguardanti la medesima questione, consentendo al giudice dei giudizi futuri di decidere nuovamente su di essa solo se non ritiene di uniformarsi alla pronuncia della Corte.

logo