Sì all’utilizzo di body cam per sicurezza, ma non per controllo a distanza

Il Garante per la protezione dei dati personali, con provvedimento n. 362 del 22 maggio 2018, ha autorizzato una società di trasporto pubblico ferroviario a dotare di body cam (videocamere indossabili) gli addetti alla sicurezza e i capitreno per contrastare e prevenire aggressioni furti e atti vandalici, prescrivendo una serie di cautele e accorgimenti a garanzia di dipendenti e utenti. Le body cam, infatti, non saranno sempre accese, ma potranno essere attivate solo in presenza di un pericolo concreto per le persone o le cose: un led rosso ne segnalerà l’attivazione.

La società dovrà inoltre fornire un’idonea informativa ai dipendenti sull’uso delle body cam e si è impegnata a rispettare il divieto di controllo a distanza dei lavoratori e a siglare un apposito accordo con le organizzazioni sindacali.

logo