Redazione verbale conciliazione e assistenza sindacale

La Cassazione – con ordinanza del 9 giugno 2021, n. 16154 – ha precisato che il verbale di conciliazione concluso in sede sindacale è valido se l’assistenza prestata dal sindacalista, presente in sede conciliativa, è effettiva.

Al riguardo, la Suprema Corte ha ribadito che non rileva che il rappresentante dei lavoratori sia o meno conosciuto dall’assistito: infatti, il fine dell’assistenza è quello di porre il lavoratore nella condizione di sapere a quale diritto rinuncia e in quale misura.

logo