INAIL: infortunio mortale in itinere e legittimità dell’indennizzo in capo agli eredi

La Cassazione – con sentenza del 3 agosto 2021, n. 22180 – ha precisato che non spetta alcun indennizzo per infortunio in itinere agli eredi del dipendente morto in un incidente stradale mentre accompagna un collega alla propria abitazione, terminato il turno di lavoro.

Al riguardo, la Suprema Corte ha chiarito che l’incidente mortale non può ritenersi occorso nell’espletamento di attività di lavoro in quanto il tragitto scelto dal lavoratore è riconducibile a ragioni personali, estranee all’attività lavorativa.

logo