Greenpass50+: servizio di verifica del Green pass

Con il Messaggio 3 novembre 2021, n. 3768, l’Inps ha reso noto che a decorrere dal 4 novembre 2021 è attiva una nuova funzionalità per il servizio Greenpass50+, disponibile online per le aziende con più di 50 dipendenti e per gli enti pubblici non aderenti a NoiPA per la verifica del possesso del Green pass da parte dei propri dipendenti.

La nuova funzionalità, da attivare in fase di accreditamento, permette di “assegnare” a ciascun “Verificatore” un insieme, ben definito, di codici fiscali dei dipendenti dell’azienda e, solo per questi, il “Verificatore” potrà effettuare la verifica del possesso del Green pass, con le medesime modalità e nelle stesse condizioni specificate nel Messaggio n. 3589 del 21 ottobre 2021 , ferma restando la loro presenza nei flussi UNIEMENS-POSAGRI-ListaPosPA dell’azienda.

La funzionalità implementata, oltre ad essere attivabile puntualmente con l’inserimento dei singoli codici fiscali dei dipendenti, può essere attivata massivamente prevedendo l’importazione di un file, in formato .CSV, il cui template è scaricabile dall’applicazione stessa. Oltre all’importazione massiva dei codici fiscali dei dipendenti da associare ai “Verificatori”, la nuova funzionalità permette anche l’importazione massiva dei “Verificatori”, qualora l’azienda, in base alla sua organizzazione territoriale, abbia la necessità di inserire un numero considerevole di “Verificatori”.

In fase di verifica, i “Verificatori” possono selezionare, tra i dipendenti presenti nell’elenco visualizzato, solo il personale effettivamente in servizio, di cui è previsto l’accesso ai luoghi di lavoro, ovvero escludere gli assenti dal servizio e i dipendenti in lavoro agile e, esclusivamente per le posizioni selezionate, possono verificare il possesso del Green pass.

logo