Esposizione all’amianto: decorrenza della prescrizione

La Cassazione Civile, Sezione Lavoro, con sentenza 26 maggio 2020, n. 9802, ha stabilito che, in tema di risarcimento del danno cagionato dall’inosservanza da parte del datore di lavoro dei doveri di protezione delle condizioni di lavoro posti a suo carico dall’articolo 2087, cod. civ., la prescrizione decennale, operante nel caso in cui sia stata esercitata l’azione contrattuale, decorre dal momento in cui il lavoratore ha potuto acquisire la piena consapevolezza non solo della malattia, con un danno alla salute apprezzabile, ma anche dell’origine professionale della stessa, indipendentemente da valutazioni meramente soggettive a lui ascrivibili.

logo