Alla Camera le deleghe per l’introduzione di misure a favore della famiglia

Si è svolto ieri presso la Commissione Affari sociali della Camera l’esame del disegno di legge C. 2561, contenente deleghe al Governo per il sostegno e la valorizzazione della famiglia.

Il provvedimento contiene tra l’altro:

  1. una delega al Governo ad adottare, entro 12 mesi dalla data di entrata in vigore della legge, un decreto legislativo per l’istituzione dell’assegno universale e per il riordino e la semplificazione delle misure di sostegno economico per i figli a carico;
  2. una delega al Governo ad adottare, entro lo stesso termine di cui sopra, uno o più decreti legislativi finalizzati al riordino delle misure di sostegno all’educazione dei figli a carico e per l’introduzione di nuove provvidenze.

In particolare, tali misure consistono nella concessione di contributi che possono coprire anche l’intero importo delle rette degli asili nido, dei micro-nidi, delle sezioni primavera e delle scuole dell’infanzia, nonché l’attivazione di servizi di supporto a domicilio per le famiglie con figli di età inferiore a 6 anni.

Sono previste anche misure di sostegno per le famiglie, in relazione sia alle spese sostenute per i figli affetti da patologie fisiche e no, compresi i disturbi specifici dell’apprendimento, sia alle spese documentabili per l’acquisto dei libri di testo della scuola secondaria di primo e di secondo grado, sia alle spese sostenute per viaggi di istruzione, per l’iscrizione o l’abbonamento ad associazioni sportive e per la frequenza di corsi di lingua straniera, arte e musica.

logo