Alla Camera il prepensionamento per le attività particolarmente gravose e rischiose

È stata assegnata alla Commissione Lavoro della Camera la proposta di legge n. 3293, contenente misure sull’accesso anticipato al trattamento pensionistico e la delega al Governo in materia di disciplina previdenziale per i lavoratori che svolgono attività particolarmente gravose e rischiose.

L’art. 1 del provvedimento, in particolare – modificando l’art. 16, comma 1, del D.L. 28 gennaio 2019, n. 4, convertito con modifiche dalla Legge 28 marzo 2019, n. 26- prevede che il diritto al trattamento pensionistico anticipato secondo le regole del sistema contributivo sia riconosciuto, nei confronti delle lavoratrici che hanno maturato, entro il 31 dicembre 2021 – in luogo del 31 dicembre 2020 e indipendentemente dal momento della decorrenza del trattamento pensionistico che dovrà comunque avvenire successivamente a tale data – un’anzianità contributiva pari o superiore a 35 anni e un’età pari o superiore a 58 anni per le lavoratrici dipendenti e a 59 anni per le lavoratrici autonome.

logo