Alla Camera gli incentivi per ridurre l’orario di lavoro

E’ stato assegnato alla Commissione Lavoro di Montecitorio l’esame della proposta di legge n. 1810, contenente misure per favorire la riduzione dell’orario di lavoro. Il provvedimento – si legge nella Relazione di accompagnamento – intende favorire, con agevolazioni fiscali e contributive, una modulazione e una riduzione dell’orario di lavoro, in modo da fissare l’orario settimanale di lavoro dei lavoratori subordinati in 34 ore effettive a parità di retribuzione.

La proposta – che si applica, con alcune eccezioni, a tutti i settori di attività pubblici e privati – istituisce presso l’Inps il Fondo di incentivazione alla riduzione dell’orario di lavoro, con lo scopo di erogare, nel triennio 2020-2022, contributi a favore dei datori di lavoro, pubblici e privati, che riducono di almeno il 10 per cento l’orario settimanale di lavoro vigente, ovvero che adottano orari ridotti con la previsione di un corrispettivo di aumento dell’occupazione o di una sua salvaguardia nelle situazioni di crisi.

logo