Pace fiscale: in una circolare l’elenco delle violazioni formali definibili

L’Agenzia delle entrate, con circolare n. 11/E del 15 maggio 2019, ha offerto chiarimenti sulla definizione agevolata delle irregolarità formali, precisando che si può accedere alla pace fiscale anche se non sono state corrette tutte le irregolarità. In particolare, il documento di prassi si sofferma sull’ambito oggettivo di applicazione della misura, elencando le infrazioni, inosservanze e omissioni di natura formale ammesse alla definizione e quelle che, così come le violazioni sostanziali, restano fuori dalla definizione agevolata.

logo