Licenziato per giusta causa il dipendente che usa l’auto aziendale in modo abusivo

La Cassazione Civile, Sezione Lavoro, con ordinanza 4 novembre 2020, n. 24601, ha stabilito che sussiste il licenziamento per giusta causa qualora il dipendente usi l’auto aziendale in modo abusivo; il licenziamento disciplinare è giustificato nei casi in cui i fatti attribuiti al prestatore d’opera rivestano il carattere di grave violazione degli obblighi del rapporto di lavoro, tale da ledere irrimediabilmente l’elemento fiduciario; il giudice di merito deve, pertanto, valutare gli aspetti concreti che attengono principalmente alla natura del rapporto di lavoro, alla posizione delle parti, al grado di affidamento richiesto dalle mansioni specifiche del dipendente, al nocumento arrecato, alla portata soggettiva dei fatti, ai motivi ed all’intensità dell’elemento intenzionale o di quello colposo.

logo